Sviluppo economico del Carso: gli impegni delle istituzioni non si prescrivono!

25 luglio 2019 - Consiglio regionale

Nei mesi scorsi è stato così predisposto un primo piano di semplificazione burocratica, al quale dovranno seguire precise linee di finanziamento” ha ribadito il consigliere della SSk Igor Gabrovec.

Si concluderà oggi in Consiglio regionale la discussione della legge di assestamento del bilancio per gli anni 2019-2021 con la quale vengono ridistribuiti circa centocinquanta milioni di risorse. Ieri, nell'ambito della discussione generale, il consigliere regionale della Slovenska skupnost Igor Gabrovec è intervenuto evidenziando una serie di questioni e priorità in sospeso, alle quali ha anche dedicato un pacchetto di emendamenti ai vari articoli del documento finanziario. "Ho voluto ribadire ancora la questione degli impegni assunti per lo sviluppo dell'economia rurale nella provincia di Trieste, sottoscritti solennemente dall'amministrazione regionale assieme al Governo nazionale nel lontano 2010. Una parte importante degli impegni contenuti nel cosiddetto Protocollo sul Prosecco non è stata realizzata. Mi riferisco, in particolare, al finanziamento di bandi per lo sviluppo delle imprese agricole, settore economico in espansione e che merita la giusta attenzione. L’amministrazione regionale aveva a suo tempo finanziato e pubblicato un piano di sviluppo dell'agricoltura a Trieste, noto come Masterplan del Carso. Si tratta di un progetto concreto, comprendente proposte ed idee presto cantierabili ma che si è purtroppo ridimensionato a libro dei sogni in quanto non gli è mai stata dedicata alcuna risorsa. Nel frattempo il protocollo è formalmente scaduto. Pertanto nel mio intervento ho nuovamente ricordato che gli obblighi delle amministrazioni pubbliche, tanto più se inadempiuti, non vengono meno, non scadono, non si prescrivono.

Gabrovec ha ricordato che è proprio la pubblica amministrazione a dover dare per prima l’esempio di coerenza e affidabilità. La Regione e lo Stato quindi realizzino quanto hanno promesso, nel modo e nelle forme di cui possiamo anche discutere e concordare fermo restando il principio che l’inosservanza degli obblighi non porti al loro oblio o alla loro negazione. 

L’assessore Zanier già a dicembre 2018, quando veniva approvata la legge finanziaria regionale, aveva risposto positivamente ad un ordine del giorno sottoscritto congiuntamente dai consiglieri regionali Igor Gabrovec e Danilo Slokar che, fatte le debite premesse, impegnava l’amministrazione regionale a ricercare fonti di finanziamento aggiuntive finalizzate agli investimenti previsti dal Masterplan e a predisporre misure di semplificazione burocratica e promuovere azioni volte allo sviluppo delle potenzialità del Carso. Lo stesso documento dava anche indicazione alla Giunta di istituire presso la competente Direzione regionale un tavolo tecnico politico permanente -coordinato con gli uffici regionali a Bruxelles - che coinvolga i diversi soggetti interessati, dai rappresentanti delle associazioni degli agricoltori fino agli amministratori pubblici locali. “Nei mesi scorsi è stato così predisposto un primo piano di semplificazione burocratica, al quale dovranno seguire precise linee di finanziamento” ha ribadito il consigliere della SSk Igor Gabrovec.