Solidarietà, serietà, responsabilità e coesione sono le armi migliori per affrontare la pandemia

29 ottobre 2020 - Consiglio regionale

Invitiamo i nostri concittadini a non smettere di vivere e nemmeno di sperare, invitiamoli a rispettare le regole base di distanziamento, protezione individuale, igienizzazione delle mani e delle superfici. Ma invitiamoli anche ad esprimere vicinanza e solidarietà nei confronti di chi si scontra con il virus in prima persona.

Controlli più accurati sulle zone destinate all'itticoltura a Duino

01 ottobre 2020 - Consiglio regionale

Lo stesso articolo scientifico citato dall'assessore, per altro risalente a quindici anni fa, riporta una condizione di forte arricchimento organico, una riduzione di specie marine e la loro sostituzione con specie del tutto diverse. Conclusioni che non fanno che confermare un forte impatto sul fondale marino e sulla comunità bentonica. Rimane quindi alta la nostra attenzione come anche non posso che ribadire l’assoluta ed urgente necessità di sviluppare uno studio serio che parta dall’introdurre parametri aggiuntivi nel monitoraggio dell’attività di itticoltura.

NO ad una riforma che riduce la democrazia con risposte false e pasticciate

16 settembre 2020 - Consiglio regionale

Non si tratta di una riforma ma soltanto di un banale taglio degli eletti in parlamento. Uno specchietto per le allodole e una risposta semplificatoria alle istanze populiste che si fondano sulla convinzione che il numero dei parlamentari e delle spese ad essi legate siano l’origine di tutte le difficoltà in cui versa oggi il Paese.

Regione FVG: PROSSIMI BANDI REGIONALI IN SCADENZA

21 luglio 2020 - Consiglio regionale

Opportunità dai bandi regionali del FVG - prossime scadenza.

Priložnosti iz deželni razpisov FJK v prihodnjih dneh in mesecih.
 

DUE MEDAGLIE PER CURARE UNA CITTA'

13 luglio 2020 - Cultura e identità

I fili di tante matasse vengono miracolosamente raccolti in un solo giorno, il 13 luglio 2020. In un solo luogo, Trieste. E se vogliamo anche in un solo uomo, il prof. Boris Pahor. Un grande vecchio, alla soglia dei suoi centosette anni ancora nel pieno delle sue facoltà intellettive, testimone attivo di un secolo di scontri ed incontri. Un sopravvissuto all’odio ed all’intolleranza. Un ‘figlio di nessuno’.